Arte terapia

by wp_10896779
384 views

L’obiettivo era quello di realizzare alcune attività a partire dal periodo estivo, costruire cioè dei “prototipi” per testarne poi i risultati, in cui coinvolgere i giovani studenti delle scuole in esperienze di volontariato all’interno dei “cantieri”. Un volontariato però attivo e generativo, diverso dal solito, in cui mettersi insieme, per avere “cura”, per costruire gesti, parole ed emozioni.

La cura è alla base della “generatività sociale”

Mauro Magatti.

Cioè ogni azione, è un’iniziativa personale che coinvolge l’altro. “Ascoltare, attivarsi e costruire sono i passi della cura”. Esistono anche idee creative di cura, tant’è che una fra le esperienze più generative è stata il laboratorio di Arte-terapia messo in campo nel periodo estivo con i volontari presenti, ovvero giovani studenti che si sono fatti sia animatori che fruitori dell’iniziativa. Il laboratorio è nato come offerta, alternativa, alle “classiche” Estate ragazzi. Ed è stato pensato in primis per le famiglie che non avevano modo di far partecipare i propri figli alle attività tradizionali. Un laboratorio svolto all’Officina del possibile, anche con i figli delle persone fragili che frequentano quegli spazi quotidianamente. Sono stati incontri giocosi in cui fare i compiti delle vacanze prima, per cimentarsi poi nel disegno e per far emergere le vulnerabilità attraverso l’arte. Per crescere insieme, per ritrovarsi e per “prendersi cura” reciprocamente. Bambini e bambine, con ragazzi e adulti per un vero incontro intergenerazionale.

Related Posts

Questo sito utilizza cookies, per accettare clicca sul pulsante "Accetta". Accetta Leggi di più